You are currently viewing Niente alba senza notte

Niente alba senza notte

  • Autore dell'articolo:
  • Categoria dell'articolo:Narrazioni
  • Commenti dell'articolo:0 Commenti

Forza dell'Orso, Raccolto 370

Martin era solito giocare nella grande piazza di Forza dell’Orso. Con la sua spada di legno si divertiva a inseguire i suoi amici, Edgar e Vincent tra le bancarelle del mercato, quando in lontananza vide avvicinarsi un cavaliere, uno vero, al comando di un drappello di soldati. 

In cuor suo sperava un giorno di diventare proprio come lui, un fiero guerriero in armatura, in sella ad un cavallo e pronto a difendere i confini dalla minaccia degli Zadrak, ma si trattava solo di fantasie. Il padre era un maniscalco e la madre una lavandaia e per Martin il destino sembrava già segnato, non gli restava che guardare Viktor Liburn scendere dal suo cavallo pronto a proferire alla folla e sognare ad occhi aperti.

“Cittadini, commilitoni, compagni. Lunghi sono stati questi anni. Abbiamo visto le nostre case attaccate, amici morire e le nostre certezze vacillare. In questo ultimo periodo la situazione è sembrata addirittura volgere al peggio, che i nostri nemici stiano infine facendo breccia e che tutte le nostre vite siano in pericolo. Non vi mentirò dicendovi che il pericolo non esiste, ma vi dirò che nulla è perduto. La nostra gente ha già visto il peggio, ma ne è uscita migliore di prima. Quando raccontiamo la storia del nostro impero, i nomi di coloro che hanno fatto la differenza portano spesso un cognome. Ma quel cognome da solo, non garantisce vittoria o gloria, non ti protegge durante gli scontri e non ti rende migliore di coloro che un cognome non lo portano. Quei cognomi diventano conosciuti perchè intorno a loro, tutti noi insieme decidiamo di schierarci. Rispondiamo alla chiamata di qualcuno perchè sappiamo che il nostro sacrificio proteggerà gli altri, che dentro di noi ognuno ripone la sua fiducia. Anche ora che la nostra casa è sotto attacco, in quella che pare essere la nostra ora più buia, se ci uniremo, noi prevarremo.

Senza la notte, non può arrivare l’alba. Ma vi assicuro che questa alba, la vedremo tutti insieme. Possa Sandal aiutarci e proteggerci.

Lascia un commento